Venum, storia del celebre marchio per la boxe e gli sport da combattimento

2004 – L’inizio

La storia di Venum è inseparabile da Dragon Bleu. Nel maggio 2004, dalla stanza del suo piccolo appartamento di periferia a Parigi, Franck Dupuis ha creato il primo sito di e-commerce francese dedicato alle arti marziali e agli sport da combattimento. La sua visione era di rendere l’accesso alle attrezzature sportive più semplice e snello rispetto ai negozi specializzati a cui il mercato era abituato.

Franck, un visionario, è stato tra i primi in Europa ad anticipare quel fenomeno che oggi sono le MMA. Decidendo di mettere online i prodotti Dragon Bleu, importati dal Brasile, il successo è stato immediato e travolgente. Tuttavia, i marchi brasiliani nel 2004 e nel 2005 non hanno dimostrato grande professionalità e sono stati difficili da commercializzare per soddisfare le crescenti esigenze della clientela europea.

2005 – La rivoluzione Venum

Nell’estate del 2005, Franck Dupuis ha proposto un’alternativa, l’introduzione di un nuovo marchio. Questo marchio offriva ciò che mancava al mercato: qualità e design originali.

Così nasce Venum. Nella primavera del 2006, mentre gestiva lo sviluppo e la logistica commerciale di Dragon Bleu da solo, si rese conto che non poteva più gestire questa impresa da solo con il carico di lavoro sempre crescente. Avvicinandosi a un ex collega di IBM, Franck propose una partnership. Jean-François Bandet non ha esitato e si è tuffato nel progetto. Lavorando fianco a fianco per quasi un decennio, hanno sviluppato il marchio insieme fino all’estate del 2014, momento in cui Jean-François Bandet ha deciso di concentrare la sua attenzione su una nuova iniziativa imprenditoriale. Da quel momento nel 2014, Franck Dupuis è stato l’unico presidente del marchio ed è fino ad oggi l’unico azionista.

I prodotti Venum sono distribuiti in Italia da CombatArena.it

2006 – Un brand in crescita

Strategicamente posizionata nel mercato emergente di MMA, Venum ha introdotto prodotti che hanno completamente rivoluzionato il mercato e la sua concorrenza. I marchi rivali in quel periodo soffrivano spesso di mancanza di originalità e di scarsa qualità, quindi un prodotto Venum doveva essere immediatamente riconoscibile in questi due aspetti essenziali del design.

2007 – Un grande team

Per sostenere lo sviluppo commerciale, Venum ha iniziato rapidamente a sponsorizzare combattenti riconoscibili e d’élite alla fine del 2006. Il canadese Denis Kang, l’americano Jeff Monson e il brasiliano Pequeno sono stati tra i primi a far parte del team di Venum. Successivamente, formarono la più grande squadra di combattenti d’élite che culminò nel quartetto magico di Wanderlei Silva, Jose Aldo, Lyoto Machida e Mauricio Shogun Rua!

Questa presenza tra i combattenti e i fan brasiliani è da tempo il motivo per cui il marchio è stato considerato esclusivamente brasiliano nonostante sia francese. Tuttavia, il “Brazilian Snake” deve il suo nome e design al luogo di produzione dei primi prodotti Venum.

Questa presenza tra i combattenti e i fan brasiliani è da tempo il motivo per cui il marchio è stato considerato esclusivamente brasiliano nonostante sia francese. Tuttavia, il “Brazilian Snake” deve il suo nome e design al luogo di produzione dei primi prodotti Venum.

2009 – Un mondo da conquistare

Dal 2006 alla fine del 2009 il catalogo marchi comprende prodotti di abbigliamento per le mma (pantaloncini, magliette e rashguard). Durante questo periodo Venum sviluppa il nostro primo kimono per Brazilian JiuJitsu e un’intera gamma di lifestyle (felpe, cappelli, sandali …).

Alla fine del 2009, per soddisfare le esigenze degli atleti e del mercato degli sport da combattimento, Venum lancia una gamma di attrezzature tecniche. Alla ricerca di un fornitore innovativo capace di progetti di alta qualità, Venum sposta la produzione di abbigliamento dal Brasile alla Thailandia! All’inizio del 2010, Venum crea un’unità di sviluppo e produzione per produrre prodotti di alta qualità ad un prezzo ragionevole per il mercato globale. Il successo è stato incredibile. In pochi anni, Venum è diventata il più grande produttore della Thailandia e anche il più grande esportatore, molto più avanti rispetto ai marchi locali.

2014 – L’offerta si arricchisce

Dal 2014, il catalogo si espande a nuove discipline. Grazie alla presenza in Tailandia, la Muay Thai è stata un passaggio obbligato, con lo sviluppo di linee di abbigliamento e attrezzature. Lo sviluppo del prodotto è stato fatto in collaborazione con i migliori combattenti Nakmuay e Kickboxing. Il team di Venum è oggi il più formidabile al mondo con combattenti come Petrosyan, Sitthichai, Allazov, Doumbé

2017 – E’ il momento del Brazilian Jiu Jitsu

Parallelamente alla Muay Thai, abbiamo rilanciato la nostra linea Brazilian Jiu Jitsu. Consapevoli di aver lasciato il segno per i nostri fan e clienti con la prima serie di kimono, nel 2017 abbiamo voluto rianimare il mercato con una nuova linea di kimono di alto livello. Per preparare il rilancio di BJJ, abbiamo acquisito i servizi di atleti di punta nello sport e cambiato partner di produzione. Dopo un anno di rilancio, nel 2018, il mondo di BJJ ha visto il ritorno di Venum nel mondo competitivo del jiu-jitsu brasiliano.

2018-2019 – Gli anni della boxe

Il 2018 è stato anche il punto di ingresso di Venum nel mondo ultra-esigente ed elitario del pugilato. Con prestigiosi acquisti di atleti (Linares, Berchelt, Estrada …) e il lancio della gamma Pro Boxing. La gamma Pro Boxing è un vero punto di arrivo della tecnologia e oltre due anni di ricerca e sviluppo. Venum si è posizionata con i mezzi per raggiungere le sue ambizioni: essere tra i migliori produttore al mondo di prodotti per arti marziali. Nel 2019 con la firma del miglior pugile P4P del pianeta, V. Lomachenko, e altri grandi campioni come Gvozdyk, Besputin o Dadashev, le ambizioni stavano arrivando a una realizzazione: diventare il numero 1 globale nel pugilato!

Staremo a vedere il futuro di questo radioso marchio, che anche in Italia è molto apprezzato.

I prodotti Venum sono distribuiti in Italia da CombatArena.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *